Le più belle CAPITALI d’Europa e quando visitarle

0
1374
più-belle-capitali-europee-quando-visitarle

Questo periodo di clausura causato dal COVID-19 mi ha fatto capire ancora di più quanto io ami visitare posti nuovi e mi ha fatto venire una voglia matta di viaggiare. Ormai spendo praticamente tutto il mio tempo libero a pensare a dove vorrei andare e a progettare possibili itinerari nelle città che ancora mi mancano da vedere. Questa terribile pandemia mi ha aperto gli occhi sulla realtà: il nostro mondo è immenso e meraviglioso ed io non ho alcuna intenzione di perdere un altro secondo della mia vita senza vivermi le sue meraviglie.  

Perciò, per rendervi partecipi dei miei progetti futuri e dei miei MUST HAVE, ecco una lista de le più belle CAPITALI d’Europa e quando visitarle. Queste città, mete ideali per le vacanze nel vecchio continente, sono luoghi che vi ruberanno il cuore e che vi faranno desiderare di non tornare a casa mai più.

Iniziamo…

1- ROMA, ITALIA

Roma è universalmente considerata la capitale più bella d’Europa, che attira in ogni periodo dell’anno milioni di turisti provenienti da ogni parte della Terra. Le sue attrazioni sono talmente tante che è impossibile elencarle tutte: il Colosseo, la Basilica di San Pietro, il Vaticano, Piazza di Spagna, la Fontana di Trevi, Piazza Navona, i Fori Imperiali, il Pantheon, l’Altare della Patria e la splendida Cappella Sistina sono solo una piccola parte di ciò che offre…

Roma può essere visitata in ogni periodo dell’anno, certo è che la primavera è la stagione migliore per evitare pioggia e umidità oppure l’eccessivo caldo estivo.
Ovviamente, la nostra capitale offre soprattutto una cultura culinaria invidiata dal resto del mondo, con piatti tradizionali che vi faranno leccare i baffi: i bucatini alla gricia, la trippa alla romana, gli spaghetti cacio e pepe, la carbonara e la porchetta sono solo alcune delle specialità imperdibili da gustare nella città eterna.

2- LONDRA, REGNO UNITO

Caotica e multietnica, moderna ma dall’animo retrò, Londra è una di quelle città che non annoiano mai e che hanno la capacità di rivelare ogni volta aspetti nuovi di sé. Io ci sono stata ben 5 volte e posso dirve che è la mia capitale preferita al mondo. Adatta ai turisti di ogni età, Londra è perfetta per una vacanza culturale grazie alla vastissima offerta museale, ma è l’ideale anche per gli amanti del divertimento serale e notturno, per chi vuole godersi un po’ di tranquillità nei parchi lussureggianti (le aree verdi sono moltissime) e per gli appassionati dello shopping e/o dei mercatini, sia alimentari che di oggettini vintage.

Il periodo migliore per visitarla, a mio parere, è sotto Natale perchè, proprio in quel momento, la capitale inglese si riempie di magia. Oltre a tutti i mercatini natalizi e alle piste di pattinaggio, vi sentirete come accolti in una città piena di amore e di felicità. L’unico problema dell’inverno londinese è il brutto tempo: so che visitare una città sotto la pioggia non è mai piacevole, ma vi assicuro che se avrete la fortuna di godervi Londra sotto la neve, ne rimarrete affascinati fino alle lacrime. Comunque, se siete meno interessati alla magia e più al sole avvolgente, il periodo in cui avete meno probabilità di trovare mal tempo è l’estate.

3- PARIGI, FRANCIA

Da sempre considerata il centro del romanticismo, tanto da essere conosciuta anche come la capitale degli innamorati, Parigi riserva innumerevoli attività da fare e luoghi da visitare, per ogni tipo di turista. Il momento migliore dell’anno per fare un viaggio in questa città così suggestiva è l’estate perchè la vita mondana si anima e i parchi sono ricchi di colori.

Il segreto per visitare la capitale francese come si deve è quello di partire preparati ed evitare le trappole per turisti, come ad esempio ristoranti e locali che applicano prezzi stratosferici a fronte di una qualità non proprio eccelsa.

 

4- AMSTERDAM, PAESI BASSI

Valorosa, decisa e piena di vita: è con questi aggettivi che gli abitanti di Amsterdam sono soliti apostrofare la capitale olandese, terra dei tulipani, dei divertimenti notturni, dell’arte e della cultura.

Amsterdam possiede un sistema di canali che le ha permesso di conquistare l’appellativo di “Venezia del Nord“. Una delle mete turistiche più gettonate, è da sempre considerata simbolo del divertimento, in particolare quello “proibito“, per la presenza dei famosi “coffee shop“.

Ma Amsterdam è anche rinomata anche per le molteplici attività culturali, le architetture e per i musei, tra cui spiccano il Van Gogh Museum, Rijksmuseum e la Casa di Anna Frank.
Da esplorare in bici, da immortalare in fotografia, da vivere giorno e notte, non lasciatevi sfuggire l’opportunità di conoscere le mille anime di Amsterdam. La stagione migliore per visitarla è certamente la primavera, il momento in cui i tulipani fioriscono e i prati si riempiono di colori.

5- PRAGA, REPUBBLICA CECA

Praga è una delle città europee maggiormente visitate e una meta molto ambita soprattutto per i giovani. Questa città è infatti famosa per diversi aspetti come il costo della vita molto basso, la gran quantità di pub e locali notturni e il divertimento assicurato.

Per conoscere la capitale della Repubblica Ceca bisogna assolutamente visitare il Municipio della Città Vecchia con il celebre Orologio astronomico e perdersi tra le viuzze tortuose del quartiere ebraico, magistralmente raccontate nei romanzi di Franz Kafka. Potrete inoltre sfruttare i battelli per una escursione sul fiume Moldava.

Il periodo migliore per visitare Praga è l’estate, preferibilmente da Giugno a Settembre, ma per gli amanti del freddo, della neve e dell’atmosfera invernale tipica delle capitali continentali, i mesi migliori sono Dicembre e Gennaio, durante i quali Praga si presenta innevata e natalizia.

 

6- VIENNA, AUSTRIA

Capitale dell’Impero Asburgico e per diversi secoli uno dei maggiori poli di riferimento delle arti e della cultura mitteleuropea, Vienna ha mantenuto l’immagine di questo affascinante passato.
È una città ospitale, a misura d’uomo e ricca di attrattive. Offre grandi musei celebri a livello internazionale, la cui sede è stabilita in antiche residenze della dinastia asburgica. Inoltre dispone di un centro storico meraviglioso, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.
Girate la città in carrozza, ammirate le opere di Schiele e Klimt e gustate i golosi dolci austriaci, magari presso l’Hotel Sacher dove non può mancare un assaggio alla mitica torta omonima.

Vienna deve il suo fascino al fiume Danubio che la attraversa, ai molti palazzi storici, ma anche alla presenza di personaggi influenti quali Mozart, Beethoven e Freud, che le hanno lasciato un ricco patrimonio artistico ed intellettuale, e soprattutto musicale.

La stagione migliore per visitarla è l’autunno, quando i colori delle foglie arricchiscono la città di un’atmosfera magica e quando in città viene allestito lo show dello strudel: per tutto il mese di ottobre ogni ora, dalle 10 alle 17, nelle cucine del Cafè Residenz un pasticciere prepara lo strudel secondo l’antica tradizionale viennese. 

7- MOSCA, RUSSIA

Ex residenza degli zar e capitale della Russia, Mosca è il principale centro economico e finanziario di un paese immenso e, con i suoi 12 milioni di abitanti, è considerata anche la città più popolata di tutta Europa.
A causa della sua collocazione geografica, però, la capitale russa risulta essere anche una tra le città più fredde al mondo con temperature spesso proibitive. Per tale motivo, è preferibili visitarla d’estate, quando passeggiare per la città è sicuramente più piacevole.

Prima tappa la famosa Piazza Rossa con le sue cattedrali, i musei e i complessi ricchi di storia e cultura. Da visitare assolutamente la Cattedrale di San Basilio, la cui immagine è conosciuta in tutto il mondo per i suoi colori e la sua copertura multipla. Nel cuore della città spiccano anche le 20 torri e la Campana dello Zar, la più grande al mondo.

8- BUDAPEST, UNGHERIA

Budapest è classica e imponente, ma anche economica e divertente. È soprannominata la “Parigi dell’Est” per alcuni paesaggi ed angoli cittadini. Dall’unione di Buda e Pest, divise dal lento scorrere del Danubio, nasce questa maestosa città, nello stile dell’antica Mitteleuropa così come Vienna e Praga. Di giorno si possono visitare interessanti musei e storiche chiese, per poi immergersi nella fervida vita notturna tra i locali della zona.

La capitale ungherese è famosa al mondo soprattutto per le sue numerose ed eleganti terme che offrono un’esperienza unica e rilassante, soprattutto in inverno, quando la metropoli è ricoperta di neve.
 Il periodo migliore per visitare Budapest, sia per i prezzi più economici sia per il clima più favorevole, è quello delle stagioni intermedie e, in particolare, maggio, giugno e settembre.

9- BRUXELLES, BELGIO

Bruxelles è multiculturale e ricca di storia. La piazza principale, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO è la Grand Place, definita da Victor Hugo “la piazza più bella del mondo“.

La capitale belga viene anche chiamata “Villaggio Europeo” per l’alta concentrazioni di negozi, bar e ristoranti dove è possibile assaggiare dell’ottimo cioccolato e la famosa birra belga.
Influenzato dall’Atlantico, il clima è praticamente umido tutto l’anno. I periodi migliori per visitare la capitale belga sono quelli che non coincidono con le festività più importanti dell’anno, come Natale e Capodanno. Per il resto, la primavera e l’autunno restano le migliori stagioni.

10- LISBONA, PORTOGALLO

Popolare, indolente e malinconica come tutte le grandi città di mare, Lisbona è una capitale ricca di fascino che viene spesso sottovalutata. Da scoprire i quartieri dal Bairro Alto fino alla Baixa, passando per Belem e il Chiado: qui potrete comprendere la vera identità culturale di Lisbona, ascoltare e apprezzare appieno il caratteristico e malinconico fado suonato in qualche locale tipico.

Lisbona è anche un’avventura gastronomica: è vero che il baccalà è uno dei piatti tipici della capitale portoghese, ma l’offerta culinaria è molto più ampia e varia! Da sapere è che ogni pasto che si rispetti, a Lisbona inizia sempre con degli stuzzichini, portati al tavolo anche se non li avete richiesti, e pagati solo se effettivamente consumati.

Da Marzo a Maggio e da Settembre a Ottobre sono sicuramente i periodi dell’anno migliori per visitare la capitale portoghese.

11- BERLINO, GERMANIA

La Capitale della Germania è una città che è stata ferita, distrutta, ricostruita e diventata protagonista della storia d’Europa e del mondo degli ultimi 60 anni. In tutta la città sono presenti tratti più o meno lunghi di quello che fu il “muro” che impediva la libera circolazione tra la Berlino Ovest e il territorio della Germania dell’Est.

Dal dopoguerra al 1989, Berlino ha saputo rivalutare e riscoprire i propri tesori della storia dell’Umanità, celati da questo periodo oscuro. Ad oggi Berlino è conosciuta anche come una delle capitali della musica elettronica, del design e della moda.

Il periodo migliore per visitarla va da Maggio a Settembre, quando le nuvole (che rendono d’inverno la città ancora più cupa) lasciano finalmente il posto a uno splendido sole.

12- ATENE, GRECIA

Atene è una delle più vecchie città del mondo e ad oggi si presenta enorme ed affollata, ma si riesce a respirare ancora l’atmosfera quasi sacra dell’Antica Grecia: arte, filosofia, storia, ma soprattutto politica e democrazia sono nate e si sono sviluppate presso la capitale della Grecia.

È una città che offre molto, sia a livello archeologico, sia per quanto riguarda il mare, i divertimenti ed il buon cibo. Il primo posto da vedere è sicuramente l’Acropoli, per poi proseguire con l’agorà, il mercato con il tempio dedicato ad Efesto, il tempio dedicato a Zeus e l’arco di Adriano.

Ma la capitale greca, con i suoi 4.000 anni di tradizione culinaria, con i suoi sapori genuini e decisi, le sue spezie, saprà coinvolgervi anche in un’esperienza gastronomica davvero unica, e per di più a prezzi accessibili.

La stagione migliore per visitarla è la primavera, quando le temperature sono perfette per passeggiare tra le vie della città.

 

13- DUBLINO, IRLANDA

Conosciuta per essere una città a misura d’uomo, Dublino è una destinazione molto apprezzata sia dai giovani che dagli adulti. Elegante, dai ritmi mai esagerati, la capitale d’Irlanda è anche la città più grande e popolosa del Paese. I suoi pub e la birra sono celebri in tutto il mondo, così come lo spirito easy-going dei suoi cittadini. L’atmosfera è sempre solare e allegra!

Dublino nasconde grandi sorprese: è letteratura, storia e cordialità. Da non perdere in Primavera il St. Patrick’s Day, il 17 marzo… e non dimenticate di brindare con una fresca birra!

 

View this post on Instagram

Breathtaking views 🍁. • 📸: @henosphotos

A post shared by Dublin Explore 🇮🇪 (@dublin.explore) on

14- COPENAGHEN, DANIMARCA

Copenaghen è una città tutta da scoprire: poliedrica, colorata, vivace, ricca di fascino e contraddizioni, l’ideale per un city-break in Europa.

Presenta numerose attrazioni e luoghi d’interesse per tutti i gusti. Per i piccoli ma anche per i grandi è presente il parco divertimenti Giardini di Tivoli, una delle attrazioni principali. Una meta molto gettonata è anche la statua della Sirenetta.

È una città facile e sicura da visitare. Il centro città è piuttosto piccolo ed è facilmente percorribile a piedi in poco tempo. La stagione migliore per visitare la capitale danese è la primavera, in particolare il periodo tra aprile e giugno, quando il tempo è relativamente stabile e le temperature sono gradevoli durante il giorno.

15- VARSAVIA, POLONIA

Varsavia è stata denominata la Parigi del nord nel XVIII secolo e sorge sulle rive del fiume Vistola. È stata distrutta durante la seconda guerra mondiale dai bombardamenti nazisti ma la Città Vecchia è stata fortunatamente ricostruita per come fu in origine.
La zona periferica rispetto al centro storico si presenta invece molto giovane, moderna e dinamica: il suo simbolo è il maestoso Palazzo della Cultura e della Scienza, realizzato in stile sovietico.

È una città ricca di contrasti, perfetto connubio tra vecchio e nuovo con gli edifici storici e i palazzi più moderni gli uni accanto agli altri. È anche una delle città più verdi d’Europa, con gli oltre 79 parchi presenti e un’area pari al 25% dedicata a giardini lussureggianti, zone verdi di varie dimensioni, viali alberati e piazze abbellite con fiori e piante ornamentali.

La vita in Polonia costa relativamente poco: tralasciando il periodo sotto Natale e il mese di maggio (inizio dell’alta stagione), i prezzi sono tutto sommato sempre abbordabili e dall’Italia non è difficile trovare collegamenti aerei diretti. Consigliabile soprattutto il periodo che va da Giugno ad Agosto.

 

View this post on Instagram

#palacwilanow #wilanow #warszawa

A post shared by 🅰🅽🅳🆁🅴🆆  (@vlasenkoandrew) on

16- BELGRADO, SERBIA

Belgrado, capitale della Serbia e un tempo della Jugoslavia, rispetto ad altre capitali europee non rivela a primo impatto tutta la sua bellezza ma, come accade per le città segnate da una recente guerra, può apparire decadente. Il consiglio è di non fermarsi ad uno sguardo superficiale ma di osservarla con attenzione per ritrovare nelle tracce del suo passato la forza di un popolo che è sempre riuscito a rialzarsi. Il luogo da cui partire alla scoperta di Belgrado è la Fortezza, sorta nel punto in cui confluiscono i fiumi Sava e Danubio, e da qui proseguire per le antiche strade sulle quali si affacciano le principali attrazioni.

Assaggiate la cucina locale nei luoghi che offrono musica dal vivo e atmosfere particolari come il quartiere bohemien di Skadarlija. Nel centro storico le fortezze, le moschee e le statue segnano il passaggio delle diverse popolazioni che hanno cercato di dominare Belgrado tra cui romani, bizantini, ottomani, ungheresi e austriaci. Le influenze artistiche si riflettono anche nei palazzi caratterizzati da stili architettonici diversi: neoclassico, Liberty, secessionista, romantico e lo stile neorinascimentale. I viaggi, nelle città che hanno un passato difficile alle spalle, sono quelli da cui si torna ricchi di conoscenza e di speranze. Belgrado è una città che accontenta tutti, con la movida notturna, i luoghi storici e culturali e la natura selvaggia.

Il periodo migliore per visitare Belgrado è da Maggio fino a Settembre, quando le temperature sono piacevoli e ci sono poche precipitazioni.

17- TALLINN, ESTONIA

Immaginate una città con un borgo medievale praticamente intatto, i tetti rossi e le vecchie mura fortificate, i palazzi nobiliari, le viuzze con le botteghe artigianali, qualche imponente basilica, un castello. Questa è Tallinn, capitale dell’Estonia, meta di tendenza, ma mai eccessiva, aperta e rilassata.  Piccola (si gira in poche ore), ma con tante cose da vedere, è la destinazione ideale per un fine settimana fuori dalle classiche città europee.

Godetevi la Città Vecchia che si snoda intorno alla Piazza del Municipio, punto di passaggio obbligato di ogni visita a Tallinn e se vi viene fame, provate la cucina estone con i suoi pasticciati piatti a base di carne, crauti e patate.

I mesi migliori per il bel tempo a Tallinn sono Giugno, Luglio e Agosto. In media, i mesi più caldi sono Luglio e Agosto mentre Febbraio è quello più freddo.

18- RIGA, LETTONIA

Secondo un racconto del ‘400 ogni notte dal fondo del fiume Daugava (che attraversa Riga), una voce chiede a un passante se la costruzione di Riga è finita. Ogni notte l’interrogato di turno sa che deve rispondere no, perché secondo la leggenda quando la capitale lettone sarà completata sprofonderà nel fondo del fiume. Dobbiamo allora sperare che Riga resti per sempre incompiuta, perché è davvero meravigliosa: ha due centri storici, uno medievale e uno in stile Art Nouveau; è da sempre vivace, aperta, culturalmente progredita e cosmopolita.

I prezzi degli hotel sono ancora bassi, la cucina buona e sostanziosa, i voli frequenti e convenienti. Anche se la stagione ideale per visitare Riga è l’estate, tra maggio e settembre, alcuni viaggiatori possono invece voler conoscere la città nella sua altrettanto affascinante veste fredda e invernale. 

19- MADRID, SPAGNA

Se volete visitare una capitale europea e cercate una città ricca di divertimenti ed attrazioni diurne e notturne, recatevi a Madrid. È davvero la città della movida, dove i divertimenti si sprecano notte e giorno.

La città non è solo spensieratezza e ritmi dilatati, bensì custodisce anche preziosi capolavori dell’arte: Museo del Prado, Centro de Arte Reina Sofia, Parque del Buen Retiro, il Palazzo Reale e Plaza Mayor. Per gli amanti del calcio, una visita al famoso Stadio Santiago Bernabeu è d’obbligo!

Le stagioni migliori per visitare la città sono la primavera e l’autunno.

20- HELSINKI, FINLANDIA

Helsinki è la città più grande dell’intera nazione scandinava ed è un’affascinante meta non solo invernale, ma godibile anche nei mesi più caldi dell’anno. Nonostante le temperature rigide, proprio nei mesi più freddi la città rivela alcune delle sue peculiarità più uniche, come il Sole di Mezzanotte e l’Aurora Boreale. Il mare e i laghi diventano ghiacciati, e si susseguono tantissimi eventi.

In estate invece il sole non tramonta mai per quasi 2 mesi: uscire dalla discoteca alle 4 di notte e trovare il sole è sicuramente un’esperienza che difficilmente potrete fare altrove!

Leggi anche: 100 viaggi da fare (almeno) una volta nella vita