Cosa vedere ad Amsterdam: attrazioni e luoghi imperdibili

0
554
cosa-vedere-ad-amsterdam

Di cose da vedere ad Amsterdam ce ne sono un’infinità e non farete fatica a scoprire posti interessanti più o meno ad ogni angolo e in ogni quartiere. La città, considerata una tra le più belle d’Europa, si trova nell’Olanda Settentrionale ed è la capitale dei Paesi Bassi.

Il periodo migliore per visitare questo luogo, connubio perfetto tra storia rinascimentale e vita mondana, va da aprile a settembre, con il sole che splende su un cielo azzurro limpidissimo e la città che prende vita con iniziative ed eventi per tutti i gusti.

Molti turisti la visitano per il suo carattere trasgressivo, per via dell’ancora attivo quartiere a luci rosse e dei tanti coffee shop. Io me ne sono innamorata proprio per questo suo spirito libero di città creativa, porto di culture e tendenze, per i suoi musei storici e gallerie di arte moderna, per i suoi mercati vintage (come l’IJ-Hallen in Amsterdam Noord) e per le passeggiate alla sera, quando la luce dolce dei lampioni si riflette nell’acqua e si può sbirciare la vita degli altri dalle finestre senza tende.

cosa-vedere-ad-amsterdam

Penso che Amsterdam sia una di quelle città da vedere almeno una volta nella vita, un “must have” per così dire. È il mondo dei giovani, della libertà e della trasgressione, un luogo dove, per un’intera vacanza, puoi scegliere di essere chiunque tu voglia.

Ma quali sono i luoghi imperdibili della capitale olandese? Cosa vedere ad Amsterdam? Ecco una lista dei must che non potete assolutamente perdervi!

1. Stedelijk Museum

Siamo al civico 10 di Museumplein, nel quartiere dei Musei (Museumkwartier), proprio accanto al più noto Van Gogh Museum. Lo Stedelijk museum è noto anche con il nomiglonolo di “The Bathtub”, vasca da bagno, per la sua caratteristica struttura in acciaio e vetro, realizzata dallo studio Benthem Crouwel Architects. Dedicato completamente all’esposizione di opere di arte moderna e contemporanea, con una collezione di oltre 100,000 pezzi esclusivi di artisti internazionali, da Cézanne a Van Gogh, da Picasso a Andy Warhol, fino a Keith Haring, lo Stedelijk è certamente uno dei musei che vale più la pena visitare.

  • Aperto tutti i giorni, dalle 10:00 alle 18:00, il venerdì fino alle 22:00. Costo del biglietto per adulti: 17,50 euro.

cosa-vedere-ad-amsterdam

2. Van Gogh Museum

Cosa vedere ad Amsterdam, se non le opere del grande Van Gogh? Il Museo interamente dedicato al grande artista olandese, pittore sofferente e geniale, che influenzò indiscutibilmente l’arte del 1900, si trova proprio a pochi passi dallo Stedelijk, nel quartiere dei musei. Il Van Gogh Museum raccoglie non solo i grandi ritratti e le opere più amate e conosciute dell’artista (dai Girasoli, “Sunflowers”, a “The Bedroom”, il ritratto della sua stanza da letto ad Arles), ma anche i suoi disegni e le tante lettere indirizzate a suo fratello, grazie alle quali è stato possibile conoscere le fasi della sua breve vita, il suo pensiero e intravedere già da quelle righe, il suo fervente talento. Una delle attrazioni principali di Amsterdam e tra i musei da non perdere in città.

  • Aperto tutti i giorni, dalle 09:00 alle 17:00, il venerdì fino alle 21:00.
    Costo del biglietto per adulti: 19,00 euro. Ingresso gratuito per gli under 18. I biglietti sono acquistabili solo online. Consiglio di acquistare l’audioguida per godersi maggiormente la visita.

cosa-vedere-ad-amsterdam

3. Vondelpark

Non distante dai musei Stedelijk,  Rijksmuseum e Van Gogh Museum, nel distretto di Amsterdam Oud-Zuid, troverete i prati verdi di Vondelpark, il più grande parco di Amsterdam e uno dei più visitati di tutto il Paese. Aperto al pubblico dal 1865, su iniziativa di un gruppo di cittadini, Vondelpark è il luogo di ritrovo durante le assolate giornate di primavera ed estate degli abitanti di Amsterdam e di tanti turisti in visita nella città. Ci sono piccoli laghi, piste ciclabili, café e padiglioni in cui si tengono anche esibizioni artistiche e teatrali, sculture (tra cui una, datata 1965, di Pablo Picasso) e tanti spazi perfetti per i più piccoli. Nella bella stagione è qui che si tengono tanti dei concerti all’aperto organizzati dalla città. Una delle cose da visitare ad Amsterdam, soprattutto se non avete fretta e volete godervi la città in pieno relax.

cosa-vedere-ad-amsterdam

4. FOAM Fotografiemuseum

Se state dedicando la mattinata alla visita dei Musei più belli di Amsterdam, allora segnate sulla lista anche quel piccolo gioiello che è il FOAM, il Museo di Fotografia di Amsterdam. Ci si arriva facilmente con il tram sia da Vondelpark, che dal quartiere dei musei (ad esempio, con il tram n. 16, scendedno a Keizersgrach). Con circa 200,000 visitatori all’anno, il FOAM Museum si classifica fra i musei più amati della città. Il piccolo spazio a più piani, al civico 609 di Keizersgracht è uno scrigno di tesori e opere di fotografia contemporanea, di giovani talenti locali e internazionali. Se siete appassionati di fotogrfia, il FOAM andrebbe inserito di diritto nella vostra personalissima lista su cosa vedere ad Amsterdam!

  • Aperto tutti i giorni, dalle 10:00 alle 18:00, il giovedì e venerdì, fino alle 21:00. Costo del biglietto adulti: 11 euro.

cosa-vedere-ad-amsterdam

5. Piazza Dam

Dam Square si trova nella Nieuwe Zijde, nella “parte nuova” della città ed è la piazza principale di Amsterdam o, almeno, quella più famosa; di certo, tra le attrazioni di Amsterdam da non perdere assolutamente. Piazza Dam, costituitasi nel XIII secolo, è circondata da monumenti importanti di Amsterdam, come la Chiesa Nuova (Nieuwe Kerk), il Palazzo Reale, il Monumento Nazionale (Nationaal Monument), ovvero un grande obelisco di 22 metri che ricorda e commemora i caduti nel secodno conflitto mondiale, e il Museo delle Cere Madame Tussauds (tra le attrazioni di Amsterdam da evitare, se volete un consiglio). A poca distanza dalla Piazza, tantissimi café e ristoranti, dove faticherete a trovare posto durante le giornate d’estate, per via dei tanti turisti che si riversano in città, ma anche grandi magazzini, negozi ed hotel.

cosa-vedere-ad-amsterdam

6. De Hortus / Hortus Botanicus

Tra i posti da vedere ad Amsterdam, se siete in città per 2 o 3 giorni, avete tempo per una passeggiata nel verde e volete scattare qualche foto per il vostro profilo Instagram, è il grazioso De Hortus, o Hortus Botanicus, ossia l’Orto botanico della città. Il De Hortus si trova nel distretto chiamato Plantage, nel cuore della città, il vero e proprio polmone verde di Amsterdam e uno dei quartieri più ricchi di musei, centri di ricerca, parchi e gallerie. Prenedetevi tutto il tempo per ammirare le oltre 4,000 specie diverse di piante provenienti da ogni parte del mondo. Le nostre aree preferite sono: la zona dedicata ai cactus e la bellissima “Casa delle Farfalle”. La visita all’orto è regolata da alcune norme comportamentali alle quali dovrete attenervi. Non si può mangiare all’interno del sito, a parte i pasti consumati nel café L’Orangerie; l’accesso è vietato a cani ed altri animali domestici e non si possono toccare le piante, ma soltanto guardarle e annusarle. Inoltre, alcune piante sono velenose ed altre, come i bellissimi cactus, hanno aculei spinosi, per cui state sempre attenti.

  • Aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00; aperto fino alle 19:00 le domeniche di luglio e agosto. Costo del biglietto adulti: 9,50 euro.

cosa-vedere-ad-amsterdam

7. Happyhappyjoyjoy

Se siete in cerca di un posto carino dove mangiare ad Amsterdam e volete assaggiare qualche piatto speziato e gustoso della cucina orientale, HappyHappyJoyJoy (già il nome è tutto un programma) potrebbe essere il posto ideale. Ci sono in totale 3 diversi ristoranti HappyHappyJoyJoy ad Amsterdam: in Bilderdijkstraat (ovest), Oostelijke Handelskade (Est) e Ceintuurbaan, a sud della città. L’arredamento è quello coloratissimo e gioioso dei tipici food market asiatici, con una serie di stampe anni ’50 e ombrellini di carta appesi al soffitto. La cucina è quella saporita e piccante, deliziosa e appagante delle migliori tradizioni culinarie asiatiche: qui troverete dai noodles al dal dim sum, dal pho bo (zuppa vietnamita), al pad thai thailandese, dal più tradizionale fried rice, al curry. Un ristorante divertente e speciale, che vi consigliamo di provare.

cosa-vedere-ad-amsterdam

8. Jordaan e Nine streets

A sud di Western Islands e del quartiere di Haarlem troverete il meraviglioso e caratteristico quartiere di Jordaan, il luogo in cui poter scoprire, ancora oggi, l’anima più autentica di questa città. Da quartiere residenziale della classe operaia di Amsterdam nel corso del 1600, quando questa zona della città cominciò a prendere vita, a quartiere simbolo di Amsterdam oggi, con i suoi canali dai balconi fioriti, le sue case tirate su, torreggianti ai lati dell’acqua, le tipiche houseboat (abitazioni galleggianti) e le sue tante stradine acciottolate e vicoli brulicanti disseminati di negozi di antiquariato, librerie polverose, gallerie e café. Il quartiere di Jordaan lo inseriamo volentieri tra le attrazioni imperdibili nella nostra guida su cosa vedere ad Amsterdam. Che siate qui in visita per qualche giorno o anche solo per poche ore, un’ora a passeggio nel quartiere di Jordaan è d’obbligo.

Vicino al Jordaan, un altro dei quartieri di Amsterdam da vedere è quello che va sotto il nome di De Negen Straatjes, o Nine streets (nove strade), essendo formato da 9 vie brulicanti di negozi vintage, studi di designer e caffetterie. In questo piccolo quartiere dello shopping si contano circa 200 negozi e la sua atmosfera vivace e accogliente, nonché la bellezza dei suoi tanti edifici tradizionali, alcuni di oltre 400 anni, gli sono valsi il titolo di Sito Patrimonio UNESCO.

cosa-vedere-ad-amsterdam

9. Anne Frank House and Museum

Una delle attrazioni più importanti di Amsterdam è Anne Frank House, il Museo di Anna Frank, con entrata al civico 20 di Westermarkt (la casa di Anne Frank si trova ai civici 263-267 di Prinsengracht). Lì dove Otto Frank, papà di Anne, aveva il suo ufficio, decisero di trovare rifugio Anne e la sua famiglia, quando vi si trasferirono in gran segreto il 6 Luglio del 1942, per sfuggire alle deportazioni naziste. La Seconda Guerra Mondiale era iniziata da un po’ e così le persecuzioni verso gli ebrei, alle quali Anne aveva dovuto sottostare e dalle quali si augurava di sfuggire, assieme alla sua famiglia, nascondendosi nel rifugio di via Prinsengracht.

La storia tragica di questa ragazzina acuta e brillante la conosciamo tutti, così come le sue parole piene di significato e paure, ma anche colme di tanta speranza nei confornti del genere umano, nonostante quello a cui stesse andando incontro. La famiglia Frank, una famiglia ebrea tedesca trasferitasi ad Amsterdam per trovare fortuna, fu trovata nel nascondiglio nel 1944 e internata nei campi di sterminio nazisti. Anne e la sorella morirono di tifo nel campo di Bergen-Belsen, pochi giorni prima della fine della Guerra e della liberazione avvenuta da parte dei Russi. A salvarsi, dopo essere stato deportato ad Auschwitz, sarà soltanto il padre Otto, che troverà il Diario di Anne e lo pubblicherà qualche anno dopo la fine della guerra, il 25 giugno del 1947. Da quella prima stampa, molte altre ne sono seguite e si conta che il Diario di Anna Frank sia stato pubblicato in oltre 70 lingue. Assolutamente nella lista su cosa vedere ad Amsterdam.

  • Dal 1 Aprile al 31 Ottobre, aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 22:00. Dal 1 Novembre al 31 Marzo, aperto tutti i giorni dalle 09:00 alle 19:00; il sabato fino alle 22:00. Il museo può essere visitato solo con biglietto acquistato online (ACQUISTATELI CIRCA UN MESE PRIMA DELLA VOSTRA PARTENZA PERCHÈ ESAURISCONO IN FRETTA). Non è consentito scattare foto all’interno del museo. Costo del biglietto adulti: 10 euro.

10. Flower Market

Altra perla tra le attrazioni più belle, nella nostra guida su cosa vedere ad Amsterdam è il tradizionale e meraviglioso Mercato dei Fiori, o Bloemenmarkt. La storia di questo mercato galleggiante lungo il canale Singel va fatta risalire al 1862, e da quella data in poi ha continuato ad ospitare venditori di tulipani, orchidee e piante sempreverdi, traducendo in mille colori un po’ della storia del Paese, quale grande eportatore di fiori nel mondo.

Tra i chioschi ospitati su zattere e houseboat del Bloemenmarkt potrete acquistare i classici tulipani olandesi, oppure i bulbi da portare a casa e che sono a prova di bagaglio a mano e controlli in aeroporto. Se amate i fiori o volete anche solo visitare un altro tesoro del paese, mulini olandesi a parte, potete fare un salto al Keukenhof, il parco di fiori più vasto del mondo, dove poter vedere milioni di tulipani fiorire in primavera (venite qui tra aprile e maggio) e avere un assaggio della storia del Paese come grande esportatore di fiori al mondo.

  • Indirizzo Bloemenmarkt: Singel canal. Aperto tutti i giorni, dalle 09:30 alle 17:30; la domenica a partire dalle 11:00.
  • Indirizzo Keukenhof: Stationsweg 166a, Lisse. Raggiungibile con i mezzi pubblici da Amsterdam, fermata Keukenhof. Aperto dal 21 marzo al 19 maggio, dalle 08:00 alle 19:30. La cassa chiude alle 18:00. Costo del biglietto adulti: 17 euro.

cosa-vedere-ad-amsterdam

11. Tour dei canali in pedalò/ Cena in battello

Una città formata da un reticolo di ponti e canali (se ne contano 165 ad Amsterdam, dichiarati Patrimonio UNESCO nel 2010) offre la possibilità di essere ammirata anche dall’acqua. Nella bella stagione, i canali sono navigabili e c’è la possibilità di vivere questa esperienza sotto diverse forme: la classica crociera per fare un tuor rapido della città e delle sue principali attrazioni, una cena romantica in battello e il più divertente (e giovanile) giro dei canali in pedalò, per fare movimento e ridere a crepapelle cercando di scansare le barche che vi vengono incontro.

12. Pompstation

Un vecchio capannone industriale rimesso a nuovo e nobilitato con arredi scintillanti, vasi giganti di fiori carnosi e un piccolo stage all’angolo della grande sala principale, da dove un gruppetto di musicisti (dal giovedì alla domenica) intona dal vivo successi jazz… Gli ingredienti per una cena perfetta ad Amsterdam ci sono tutti, per cui segnate in agenda il Pompstation, al civico 52 di Zeeburgerdijk. Prenotate con anticipo, indossate qualcosa di chic e, una volta qui, ordinate un succosissimo hamburger, accanto a una birra o a un freshissimo drink. Dopo una giornata passata in giro per la città, una cena di stile ve la siete proprio meritata.

cosa-vedere-ad-amsterdam

13. Supperclub

Poche volte ci è capitato di restare senza parole, durante i nostri viaggi fra le bellissime capitali europee, ma il Supperclub è il luogo dove tutto può succedere e dove una cena tranquilla può trasformarsi nel più incredibile e scatenato party della città. Se volete trascorrere una serata alternativa ad Amsterdam, al costo di circa 69 euro potrete prenotare una cena su uno dei divani letto del Supperclub.

Un menu-sorpresa (surprise menu) di 5 portate gourmet vi verrà servito in modo davvero particolare, mentre assisterete a performance uniche nel loro genere. Tutto questo restando comodamente allungati su soffici divanetti bianchi, in un’atmosfera super sexy e davvero coinvolgente, che vi intrigherà non poco e che vi sorprenderà di certo. Ma il Supperclub e molto più che un ristorante particolare, è anche uno dei club più belli di Amsterdam, per cui dopo cena, preparatevi a scatenarvi in pista.

  • Indirizzo Supperclub: 460 Singel. Aperto tutti i giorni, dalle 19:00 alle 02:00; dal giovedì al sabato, fino alle 05:00.

cosa-vedere-ad-amsterdam

14. Il Quartiere a luci rosse di Amsterdam

Ecco la Amsterdam più tollerante e trasgressiva. Il Quartiere a Luci Rosse è una delle maggiori attrazioni turistiche, prende il nome dal colore delle luci delle vetrine dove sono esposte le prostitute. La prostituzione, così come le droghe leggere, qui è perfettamente legale.

Non potendo fare molto per fermare i secolari vizi umani, gli olandesi li hanno trasformati in un’occasione per fare soldi. Quindi via libera alle “donne in vetrina” e ai coffee shop dove fumare droghe leggere in tutta libertà. Di quartieri a luci rosse ce ne sono 3 (Singel, Pijp e De Wallen) ma è quest’ultimo il più amato e affollato dai turisti. Se nel XIV secolo erano i marinai che cercavano un po’ di compagnia a pagamento, oggi sono turisti di tutte le età e di ogni parte del mondo che si affollano più per curiosità che per usufruire dei servizi offerti. De Wallen è anche un bel quartiere con belle case affacciate sui canali alberati e la meravigliosa chiesa gotica di Oude Kerk (Chiesa Vecchia).

15. A’DAM Lookout

L’esperienza di A’DAM Lookout si compone di un ascensore con spettacolo di luci, una piattaforma al 20° piano di un edificio con un bar/ristorante e una terrazza panoramica con delle altalene sospese nel vuoto che vi permetteranno di dondolare sopra la città osservando dall’alto il centro storico, il porto e lo straordinario paesaggio olandese.

  • Indirizzo: Overhoeksplein 5, 1031 KS Amsterdam, Paesi Bassi
    Apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 22.
    Costo: 12 € per gli adulti e 6 € per i bambini, extra 5 € per l’altalena

16. XtraCold Icebar

XtraCold Icebar è uno dei posti più fighi di Amsterdam per sorseggiare un bel cocktail. Per tale motivo, è certamente uno dei MUST HAVE quando decidiamo di visitare la città. Questo fantastico bar viene mantenuto a una temperatura costante di -10°C e tutto è interamente fatto di ghiaccio.

All’entrata, per riscaldarvi, vi vengono fornite delle pellicce da indossare e dei ticket per richiedere tre cocktail gratuitamente. Lasciati sorprendere da questa straordinaria opera di ingegneria e goditi questo luogo unico sorseggianfo i tuoi drink preferiti da bicchieri di ghiaccio.

17. Heineken Experience

Heineken Experience è un’attrazione situata all’interno del primo birrificio costruito da Heineken nel centro di Amsterdam. Nel 1988, il birrificio è stato chiuso poiché non più in grado di soddisfare l’elevata richiesta. Durante il tour con audioguida da un’ora e mezza potrai scoprire l’eredità di Heineken®, il processo di produzione della birra, tutte le innovazioni e le sponsorship dell’azienda, nonché tutto il necessario per servire la nostra “stella”.

Al termine del tour potrai, ovviamente, degustare gratuitamente due Heineken (oltre a quelle offerte durante il tour).

  • Indirizzo: Stadhouderskade 78, 1072 AE, Amsterdam
    Prezzo: 18€. Ricordatevi di acquistare i biglietti online.
    Orari:dal lunedì al giovedì dalle 10:30 alle 19:30 (ultimo ingresso alle 17:30);

    dal venerdì alla domenica dalle 10:30 alle 21:00 (ultimo ingresso alle 19:00); 24 e 31 dicembre dalle 10:30 alle 16:00 (ultimo ingresso alle 14:00)

18. SkyLounge Amsterdam

Ogni metropoli ha un posto unico per scoprire la città dall’alto. Amsterdam ha lo SkyLounge Amsterdam, un lounge bar sulla terrazza di un Hilton Hotel che si affaccia su questa metropoli unica.

Questo luogo ti offre una vista panoramica della capitale più energetica d’Europa, 365 giorni all’anno. Durante il giorno è il luogo perfetto per tutti gli appuntamenti, il posto giusto per godere di una tazza di caffè o di un deliziono pranzo. La sera, lo SkyLounge Amsterdam si trasforma nel luogo perfetto per la vita mondana, con DJ e cocktail shaker.

  • Indirizzo: Oosterdoksstraat 4, 1011 DK Amsterdam, Paesi Bassi
    Orari: da domenica a martedì, SkyLounge Amsterdam è aperto dalle 11:00 all’01:00. Il mercoledì e il giovedì fino alle 2:00; venerdì e sabato fino alle 3:00. La connessione Wi-Fi gratuita e i migliori DJ a partire dalle 21:00 rendono SkyLounge Amsterdam adatto a ogni occasione.

19. Leidseplein

Leidseplein è una vivace zona per la vita notturna che si sviluppa intorno all’omonima piazza dove si esibiscono artisti di strada. I bar e i ristoranti circostanti sono sempre affollati. I teatri locali, come il neo-rinascimentale Stadsschouwburg, ospitano rappresentazioni di musica classica, spettacoli di cabaret e musical, mentre nei famosi locali di musica dal vivo, Paradiso e Melkweg, si esibiscono DJ e gruppi molti famosi.

cosa-vedere-ad-amsterdam

20. Melkweg

Il Melkweg è una famosa sala da concerti e centro culturale di Amsterdam, nei Paesi Bassi. Si trova nei pressi di Leidseplein, la centrale piazza nella zona dove sono concentrati buona parte degli intrattenimenti notturni cittadini. L’edificio era in precedenza un’officina ed è attualmente suddiviso in diversi locali di misure varie. Oltre all’ampia sala da concerti, si trovano un locale destinato a rappresentazioni teatrali e di danza, un cinema, una sala per mostre fotografiche ed una per manifestazioni di arte multi-mediale. 

Destinato principalmente a eventi di musica rock, ha ospitato concerti di diversi artisti di primo piano internazionale tra i quali Robbie Williams, Jakob Dylan, Lady Gaga, Jeff Mills, Willie Nelson, Lostprophets, U2, Arctic Monkeys, Dir en grey, N.E.R.D, Hiro Yamamoto, Beastie Boys, The Darkness, Coldplay, Queens of the Stone Age, Foo Fighters, NOFX, Black Rebel Motorcycle Club, Bad Religion, Fun Lovin’ Criminals, The Rasmus, Jango Edwards e Brett Anderson.

  • Indirizzo: Lijnbaansgracht 234A, 1017 PH Amsterdam, Paesi Bassi

cosa-vedere-ad-amsterdam

21. Brouwerij ‘t IJ

Brouwerij ‘t IJ è un piccolo birrificio di Amsterdam, Paesi Bassi, situato negli ex bagni pubblici Funen, accanto al mulino a vento De Gooyer.

La fabbrica di birra è stata aperta da Kaspar Peterson, un ex musicista, nell’ottobre del 1985. Il birrificio è stato una delle prime numerose fabbriche di birra, che sono state aperte in tutte le città dell’ Olanda, in risposta alla insoddisfazione dei consumatori della birra prodotta dalle aziende più grandi.

Presso il birrificio Brouwerij ‘t IJ si possono gustare otto birre normali e tre birre stagionali, oltre a birre in edizione limitata. La birreria offre anche visite guidate al processo di fabbricazione e una serie di degustazioni, inoltre dispone di un pub con terrazza all’aperto, ideale per bersi una bella birra al sole, nei periodi estivi.

  • Indirizzo: Funenkade 7, 1018 AL Amsterdam, Paesi Bassi
    Orari: aperto tutti i giorni dalle 12.00 alle 20.00

22. Albert Cuypmarket

L’Albert Cuypmarkt è un mercato rionale di Amsterdam, che si trova lungo l’Albert Cuypstraat nel quartiere De Pijp del distretto Oud-Zuid e che vanta più di 250 bancarelle. Esso nacque come un assembramento spontaneo da parte di commercianti di strada e ambulanti.

Qui possono trovarsi diversi tipi di prodotti: frutta, verdura, pesce, ma anche abbigliamento e fotocamere. Vengono inoltre venduti prodotti di interesse per i residenti di origine surinamese, antillana, turca e marocchina. Il mercato, che prende il nome dal pittore del XVII secolo Albert Cuyp, è il più attivo dei Paesi Bassi ed è considerato il più grande mercato diurno d’Europa oltre che un’importante attrazione turistica, anche grazie ai famosi stroopwafel che vengono preparati freschi. Il mercato di Albert Cuyp è un luogo davvero ideale dove assaporare il cibo di strada tipico olandese.

  • Indirizzo: Albert Cuypstraat, 1073 BD Amsterdam, Paesi Bassi
    Orari: apero dal lunedì al sabato, dalle 9.00 alle 17.00

23. De Hallen

Il Foodhallen è un nuovo paradiso dello street-food, situato nel quartiere di Amsterdam Oud–West. Si tratta di un grande mercato alimentare coperto, ricco di bancarelle e stand che vendono snack, bevande e cibo da strada di tutte le etnie e per tutti i gusti, da mangiare sul posto o da portare via.

Il mercato è stato allestito all’interno del De Hallen, un ex complesso industriale che ospita già due ristoranti, un cinema, una biblioteca e molti negozi. Anche se relativamente nuovo, il posto è diventato già molto popolare, attirando persone di tutte le fasce d’età. Tranci di pizza, panini, spiedini di gamberi, frozen yogurt: al De Foodhallen potrete assaggiare questo e molto altro, scegliendo tra una grande varietà di offerte gastronomiche.

 Una trentina di chioschi vendono street-food di ogni genere: “The Butcher” per gli amanti della carne, “Friska” che punta sul bio e sul vegano con coni di alghe e riso, quinoa e salmone, “Big Fish” con il suo menu che cambia in base al pescato e “Pink Flamingo Pizza” con le sue pizze, sono solo alcune tra le numerose opzioni.Non sono da meno gli snack vietnamiti di “Viet View” o i prodotti di “Bbrood”, un famoso panificio che prepara anche delle squisite bitterballen, tipiche polpette olandesi perfette come aperitivo.

Per un semplice spuntino o per un boccone veloce, casomai prima o dopo aver visto un film al Filmhallen, non perdetevi l’occasione di una sosta gustosa al Foodhallen Markt.

  • Indirizzo: Hannie Dankbaarpassage 47, 1053 RT Amsterdam, Paesi Bassi
    Orari: aperto tutti i giorni dalle 11.00 alle 22.00

cosa-vedere-ad-amsterdam

24. Koninklijk Theater Carré

Il Teatro Carré, in olandese noto come Koninklijk Theater Carré, è un teatro neo-rinascimentale di Amsterdam, situato vicino alla riva del fiume Amstel. Quando il teatro venne fondato nel lontano 1887, era originariamente pensato come un edificio che avrebbe dovuto ospitare permanentemente il circo. Ad oggi invece è utilizzato principalmente per i musical, gli spettacoli di cabaret e i concerti pop.

25. Tales and Spirits

Tales and Spirits è un cocktail bar a più piani con ristorante che serve ottimi  e raffinati piatti accompagnati da squisiti drink in bicchieri contemporanei, unici e vintage.

E se volete fare una gita fuori porto…

26. Muiden castle

Il Muiderslot, o Castello di Muiden, è un castello medievale che sorge a Muiden, circa 15 chilometri a sud-est di Amsterdam, nei Paesi Bassi. Situato alla foce del fiume Vecht, che sfocia in quello che un tempo era il golfo di Zuiderzee, rappresenta uno dei più famosi castelli del Paese ed è stato set cinematografico per molti spettacoli televisivi ambientati nel Medioevo.

Con la sua lunga e ricca storia, il castello è ora un museo nazionale aperto al pubblico e offre l’occasione di esplorare le sue maestose stanze (restaurate nello stile originale del Seicento) e le sue collezioni di armi e armature.

cosa-vedere-ad-amsterdam

27. Keukenhof

Keukenhof è un parco botanico olandese situato nei pressi della città di Lisse, nell’Olanda Meridionale, circa 35 km a sud-ovest di Amsterdam. È una delle principali attrazioni dei Paesi Bassi perchè considerato il più grande parco di fiori a bulbo del mondo, nonché uno dei luoghi più fotografati in assoluto; inoltre è stato inserito tra i giardini floreali più belli d’Europa.

Il parco è aperto al pubblico soltanto per due mesi, dall’inizio della primavera alla metà di maggio (il 21 per l’esattezza). Oltre a 4 milioni e mezzo di tulipani in 100 varietà diverse, sono presenti in gran numero, tra gli altri, narcisi, giacinti e muscari. Nel parco inoltre vi sono 2500 alberi di 87 specie diverse, un lago, canali e vasche d’acqua con fontane, un mulino a vento e numerose sculture che lo rendono in questo ambito il parco più ricco del paese.

cosa-vedere-ad-amsterdam

28. Haarlem

Haarlem è una città fuori da Amsterdam nel nord-ovest del Paesi Bassi. Importante porto commerciale del Mare del Nord, la città era circondata da una cinta muraria e oggi conserva il suo carattere medievale grazie alle strade lastricate e alle case con tetto a gradini spioventi. È il centro di un importante distretto di coltivazione di bulbi ed è famosa per i campi di tulipani, i musei d’arte e gli hofjes, complessi abitativi storici costruiti in passato per i meno abbienti e gli anziani intorno a un giardino interno.

cosa-vedere-ad-amsterdam

29. Delft

Delft è una città circondata da canali che si trova nella parte occidentale dei Paesi Bassi, conosciuta come la patria delle ceramiche blu e bianche Delftware, dipinte a mano. Nel centro storico si trova il mausoleo medievale Oude Kerk, dove è sepolto il pittore Johannes Vermeer, Maestro Olandese nato in questi luoghi. Antica sede della Casata d’Orange, la quattrocentesca Nieuwe Kerk ospita oggi le tombe della famiglia reale e si affaccia sulla movimentata piazza del mercato di Delft.

cosa-vedere-ad-amsterdam

30. Zaanse Schans

Zaanse Schans è un piccolo villaggio situato nella campagna olandese a pochi KM da Amsterdam. E’ un luogo magico e rilassante, facile da raggiungere che vale sicuramente la pena di vistare.

A Zaanse Schans si possono visitare vecchi mulini a vento ancora funzionanti, case e fienili dipinti di verde che si affacciano sul fiume Zaan. E’ possibile visitare gratuitamente il parco che comprende anche un villaggio storico e negozi di souvenir. Inoltre questa località è famosa per il cioccolato, infatti qui hanno sede le fabbriche della ADM COCOA, una delle aziende leader a livello mondiale nella produzione del cacao.

Si può raggiungere Zaanse Schans da Amsterdam in soli 40 minuti di autobus o treno dalla Stazione Centrale, ed è quindi ideale per una gita di un giorno fuori porta anche se potrebbe essere una meta po turistica, ma comunque un luogo fiabesco da visitare anche con i bambini.

E’ possibile visitare numerosi piccoli musei e dimostrazioni di artigianato che si svolgono all’interno dei mulini. Da segnalare la fabbrica degli zoccoli dove è possibile vedere gratuitamente come vengono realizzati i tipici zoccoli olandesi. Durante l’alta stagione si può noleggiare una barca ed esplorare l’area direttamente dell’acqua, il metodo preferito dagli olandesi. L’area ospita anche numerosi negozi di artigianato, formaggi e cioccolatini che possono essere acquistati per portare a casa. I bambini potranno fare visita ai vari recinti e conoscere gli animali da fattoria presenti, come; caprette, galline, anatre e pony. All’ingresso è possibile salire su una torre di avvistamento fauna, dove è possibile godere e fotografare uno spettacolare panorama su tutta l’area.

Se cercate un posto dove mangiare, consigliamo di provare i Pancake olandesi da De Kraai Pancake dove vi serviranno mega frittelle da 30 cm. E’ possibile scegliere tra diverse varietà dolci o salate e sono quindi ottime anche come piatto principale. I prezzi dei pancake vanno dai 6 € ai 13 € a seconda dei condimenti.

cosa-vedere-ad-amsterdam

P.S. QUALSIASI COSA VOGLIATE FARE AD AMSTERDAM E QUALSIASI ATTRAZIONE VOGLIATE VISITARE, RICORDATEVI DI ACQUISTARE I BIGLIETTI ONLINE IN ANTICIPO

Leggi anche: Mangiare a Londra- i posti migliori da non perdere assolutamente

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here