VISITARE PARIGI IN 3 GIORNI: COSA VEDERE E COSA FARE

0
408
cosa vedere a parigi in 3 giorni

Parigi è una delle città più belle del Mondo! È la città dell’amore, dell’arte e della pasticceria. È un luogo romantico, ma anche raffinato… Parigi è classe e stile all’ennesima potenza.

Ci vorrebbero settimane per visitarla tutta, con le sue mille attrazioni, i suoi quartieri, le sue chiese, i suoi parchi e i suoi musei. Tuttavia, se avete prenotato solo un breve soggiorno a Parigi, vi proponiamo un itinerario di 3 giorni che può tornarvi utile per spostarvi agilmente nella capitale francese e visitare luoghi e monumenti principali.

L’itinerario è adatto a coloro che, pur avendo poco tempo a disposizione, non vogliono perdersi nulla di una delle più belle città del mondo. Si tratta, dunque, di un percorso costruito concentrando per ciascuna parte della giornata delle attrazioni poco distanti l’una dall’altra, facilmente raggiungibili a piedi o, in certi casi, con la metro/Uber.  

Perciò munitevi di un paio di scarpe comode, di borse leggere, di una macchina fotografica, in estate di tanta acqua e…buona visita!

1° GIORNO

  • BASILICA DEL SACRO CUORE (Rue de Chevalier de la Barre, 35, nel 18e, a Montmartre):
    la Basilica del Sacro Cuore (in francese Sacré Cœur) è una delle attrazioni più gettonate di Parigi: situata sopra la collina di Montmartre, la Basilica sorge a un’elevazione di 200 metri rispetto all’area circostante, facendone il secondo punto più alto di Parigi, dopo ovviamente la Torre Eiffel.

    Se volete visitare la Basilica del Sacro Cuore in silenzio, il momento migliore è di mattina, quando ci sono pochi turisti in giro. Il pomeriggio la Basilica e la scalinata ai suoi piedi si riempiono di gente, per ammirare gli spettacoli degli artisti di strada e il tramonto. La visita alla Basilica richiede un’ora, soprattutto se decidete di salire fin sopra la cupola, altrimenti potete cavarvela in molto meno. All’interno della chiesa non è possibile fare fotografie, ma questo non vale per la cupola. Ovviamente, trattandosi di un luogo di culto, è richiesto un abbigliamento consono.

    La Basilica è aperta tutti i giorni dalle 6:00 alle 22:30 e l’accesso è gratuito, ma per scendere alla cripta e salire sulla cupola bisogna pagare un biglietto: €8 per l’ingresso combinato, €6 per la sola cupola e €3 per la cripta. Per i bambini e i ragazzi dai 4 ai 16 anni i prezzi sono rispettivamente di €5, 4 e 2, e l’ingresso è gratuito per i bambini fino a 4 anni d’età.

    La cupola è accessibile tutti i giorni:
    – da maggio a settembre dalle 8:30 fino alle 20:00;
    – da ottobre ad aprile e dalle 9:00 alle 17:00;
    – durante alcune festività sacre, l’accesso alla cupola o alla cripta può essere limitato.

  • QUARTIERE DEGLI ARTISTI E PLACE DU TERTRE:
    Montmartre
    è conosciuto come l’ultimo villaggio di Parigi. Place du Tertre, a pochi passi dalla basilica del Sacro Cuore, è il cuore di Montmartre e sede di molti pittori, che propongono ai turisti di fare un ritratto, che spesso è un bel lavoro e un ottimo souvenir di Parigi. Place du Tertre è un promemoria dei tempi in cui Montmartre era la culla mondiale dell’arte moderna.

    Agli inizi del XX secolo, molti pittori squattrinati, incluso Pablo Picasso, vivevano in questo quartiere. La piazza è molto romantica di notte, e ancora più affollata durante i weekend. Quindi se possibile meglio visitarla durante la settimana specialmente di mattina.

  • LE MUS DES JE T’AIME:
    il Muro dei “Ti Amo”, è un’opera artistica di 10mX4m progettata dall’artista Frédéric Baron con la collaborazione di Claire Kito. Baron cominciò a chiedere ai suoi vicini stranieri di scrivere la romantica frase fino a raccogliere 311 “Ti Amo” in lingue e dialetti di tutto il mondo, fra cui tutte le lingue dei 192 stati membri dell’ONU. Posizionata sulle prime pendici della collina di Montmartre nello Square Jehan Rictus, questa romantica opera d’arte è composta da 612 piastrelle di colore blu grandi 21cm per 29 con la scritta ”Ti Amo” in bianco.

  • ARCO DI TRIONFO:
    L’Arco di Trionfo si trova al centro della trafficata rotatoria di Place de l’Étoile. Per raggiungere l’ingresso al piano terra è sempre consigliabile usare il pratico sottopassaggio pedonale che collega Avenue des ChampsÉlysées e Avenue de la GrandeArmée.

    Una visita dura in media 45 minuti e uno degli orari migliori per iniziare il tuor è intorno alle 18:30: la fiamma per il Milite Ignoto è accesa e gli Champs Élysées sono tutti illuminati.

    L’Arco di Trionfo è aperto tutto l’anno dalle 10.00 alle 22.30, ma resta chiuso il 1 gennaio, 1 maggio, 8 maggio (mattina), 14 luglio (mattina), 11 novembre (mattina) e 25 dicembre. L’ingresso è gratuito per i visitatori dell’UE che hanno meno di 26 anni e per i disabili con il proprio accompagnatore. Inoltre vi ricordiamo che se siete possessori di un Paris Pass o semplicemente di un Paris Museum Pass, entrate gratuitamente all’Arco di Trionfo saltando la fila.

  • CHAMPS ELYSÈES
    Questa lunga strada si divide in due parti, quella prossima alla place de la Concorde è caratterizzata da giardini che ospitano quattro ristoranti (Ledoyen, Laurent, Gabriel, Elysées-Lenôtre), due teatri (Marigny e Rond-Point) ed un padiglione dedicato a ristorazione e spettacolo (Espace Cardin). A partire dalla rotonda chiamata del Rond-Point, importante snodo del traffico in questa zona di Parigi, lo scenario cambia e inizia un défilé di palazzi, ristoranti e negozi. In questa zona, si trovano boutique d’alta moda, eleganti saloni d’automobili, diversi cinema e il famoso Lido, uno dei più celebri cabaret parigini.

    Questi due tratti così diversi della medesima avenue sono il frutto di un’evoluzione avvenuta in tempi diversi. La zona dei giardini, infatti, fu progettata dall’architetto Le Nôtre nei decenni finali del XVII secolo, per dare al re che si affacciava dal palazzo delle Tuileries una vista gradevole. L’area, in seguito, divenne centro di feste e spettacoli e accolse nel corso del tempo diversi padiglioni, di cui il più recente risale al 1931, si tratta del pavillon des Ambassadeurs, attuale Espace Cardin.

  • GRAND ET PETIT PALAIS
    Il Grand Palais è un’imponente struttura in acciaio e vetro costruita per l’Esposizione universale del 1900. La struttura, rappresentativa dello stile belle époque, presenta una maestosa facciata decorata da colonne ioniche mentre ai quattro angoli si ergono grandi statue in bronzo. Situato nella zona degli Champs Elysées, il complesso fu realizzato dagli architetti Henri Deglane, Albert Louvet, Albert Thomas e Charles Girault, i quali lavorarono ognuno ad una zona. Inoltre, il Grand Palais offre anche un ristorante che affascina con le sue colonne imperiali, dove è possibile gustare piatti raffinatamente golosi.

    Il Petit Palais fu costruito anch’esso per l’Esposizione Universale del 1900 su progetto di Charles Girault ed ospita oggi il Musée des Beaux-Arts de la ville de Paris, completamente ristrutturato nel 2005. Il palazzo, costruito insieme al Grand Palais e al Pont Alexandre III, è costituito da quattro ali intorno a un giardino semicircolare delimitato da un peristilio riccamente decorato. L’appassionato d’arte potrà ammirare le collezioni del periodo antico e medievale e del Rinascimento italiano e francese, oltre a pitture fiamminghe e olandesi, alla collezione di icone e alle opere del XVIII e del XIX secolo, tra cui si ricordano alcuni capolavori di Rembrandt, Delacroix, Courbet, e Cézanne e, infine, alle interessanti creazioni dell’Art Nouveau.
    Il Petit Palais è aperto da martedì a domenica dalle 10:00 alle 18:00 con chiusura delle casse alle 17:00. Il giovedì rimane aperto fino alle 21:00 per le esposizioni temporanee e viene chiuso il lunedì e nei giorni festivi.

cosa vedere a parigi in 3 giorni

  • PLACE DE LA CONCORDE
    Piazza della Concordia è un’immensa piazza posizionata ai piedi degli Champs-Elysées. La piazza, caratterizzata da una maestosa eleganza, fu costruita intorno alla metà del XVIII secolo su progetto di Ange-Jacques Gabriel in onore di Luigi XV ‘il Beneamato’. . Ai lati di Piazza della Concordia vi sono otto statue allegoriche raffiguranti le più importanti città francesi. Inoltre, la piazza è situata in ottima posizione per scoprire Parigi e le sue principali attrazioni, tra cui gli Champs-Elysées, il giardino delle Tuileries, la Madeleine, il Musée de l’Orangerie e la Galerie nationale du Jeu de Paume. Da questo punto si godono meravigliose vedute e, per questo motivo, vi consigliamo di recarvi al tramonto in Piazza della Concordia e guardare in direzione degli Champs-Elysées… potrete ammirare il corso luccicante, uno dei più suggestivi panorami urbani al mondo.

  • JARDIN DES TUILERIES
    Il giardino delle Tuileries è un meraviglioso giardino in stile francese, squadrato e geometrico, realizzato nel XVII secolo su progetto dell’architetto André Le Notre. È relativamente piccolo, ma riccamente decorato con meravigliosi gruppi di statue allegoriche di grande interesse per la loro importanza storica ed artistica, tra le quali alcune sono state realizzate da nomi di spicco come Rodin, Giacometti e Jean Dubuffet. Oggi, la parte occidentale del giardino è sede di due musei: la Galerie Nationale du Jeu de Paume, spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea e alla fotografia, e il Musée de l’Orangerie, museo di pittura impressionista e post-impressionista, dove sono esposte opere di Cézanne, Monet, Picasso e Renoir. Inoltre, all’interno del giardino delle Tuileries è presente anche una ruota panoramica, la quale offre uno dei panorami più suggestivi del centro di Parigi.

    Il parto è aperto è aperto da Aprile a Maggio dalle 07:00 alle 21:00, da Giugno a Agosto dalle 07:00 alle 23:00 e da Settembre a Marzo dalle 07:30 alle 19:30 (con chiusura il 24 e il 31 dicembre alle 18:30).

  • QUARTIERE LATINO
    Romantico, giovane, vivace, pieno di artisti e di facoltà universitarie, con il suo viavai di turisti e studenti e i suoi caffè dal tono bohémien. Il Quartiere Latino è un grande classico da visitare e rivisitare ogni volta che si viene a Parigi. Con i suoi negozi, i ristoranti di ogni tipo e la sua movida, è il posto perfetto dove passare la vostra prima sera nella serata francese.

2° GIORNO

  • MUSEO DEL LOUVRE
    Il Louvre è certamente il museo più famoso al mondo, scrigno più grandi capolavori dell’arte antica e moderna. I dipartimenti che compongono questo museo sono numerosi e le opere da non perdere tante, quindi vi consigliamo di dedicarvi almeno una mattinata e di girare con la pianta alla mano per non rischiare di perdersi tra le tante sale che compongono ciascuna ala del museo.

    Il Museo del Louvre è gratuito il primo sabato sera del mese per tutto l’anno, dalle 18:00 alle 21:45, a partire dal 5 gennaio 2019. Queste dodici sere sostituiscono le prime sei domeniche libere da ottobre a marzo, durante le quali il museo è ora aperto alle normali condizioni tariffarie. Accesso gratuito alle collezioni permanenti del Louvre e il Musée Eugène Delacroix (alcune mostre temporanee potrebbero essere a pagamento) è concessa su presentazione della prova valida per:
    – tutti i visitatori, il sabato sera dalle 18:00 alle 21:45, accesso gratuito per tutti, a partire da gennaio 2019;
    – i minori di 18;
    – i giovani 18-25 anni residente in un paese dello Spazio economico europeo;
    – gli insegnanti di educazione Pass (dunque insegnanti francesi);
    – Gli insegnanti di storia dell’arte, storia dell’arte, belle arti, arti applicate, business, su presentazione della prova indicando il suo oggetto;
    – artisti visivi affiliata alla Maison des Artistes e l’IAA (International Association of Art);
    – i candidati di lavoro e dei beneficiari di minimi sociali (provadatato entro un anno);
    giornalisti con tesserino (anche italiani);
    visitatori disabili e loro accompagnatori.

cosa vedere a parigi in 3 giorni

  • GIARDINI DI PALAIS ROYAL
    Anche se non è possibile visitare l’interno del palazzo, l’ingresso ai giardini è libero e gratuito, e oggi come un tempo tutti coloro che si trovano a passare per i giardini che costituiscono il Parc Royal hanno la possibilità di passare il proprio tempo circondati da piante e fiori di indubbia bellezza, e di rinfrescarsi all’ombra dei viali alberati o vicino alla grande fontana circolare che si trova posizionata al centro.
    Costruito tra il 1624 e il 1636 dall’architetto Jacques Lemercier, il Palais Royal è uno dei più importanti edifici storici di Parigi. Il Palais si trova nella parte più antica e centrale della città, il I° arrondissement, di fronte al museo del Louvre.
  • STRAVINSKY FOUNTAIN

  • TOUR SAINT JACQUES

  • CATTEDRALE DI NOTRE DOME
    Da lunedì 15 aprile 2019 la città di Parigi non è più la stessa: un impressionante incendio ha devastato la Cattedrale di Notre Dame, capolavoro gotico e patrimonio dell’umanità Unesco, nonché uno dei luoghi simbolo della cristianità.  La cattedrale, costruita tra ​​​​​​il 1163 e il 1344, non era mai stata colpita da un incendio prima d’ora, persino durante le due guerre mondiali, sebbene fosse stata depredata durante la Rivoluzione Francese. Nessuno dimenticherà questo giorno tanto triste per la Francia e per il mondo intero, perché è stato sfigurato un simbolo della storia e della tradizione che purtroppo, essendo al momento in ricostruzione per cercare di preservare ciò che ne rimane e di ricostruire ciò che è stato danneggiato, non è al momento accessibile.

cosa vedere a parigi in 3 giorni

  • LIBRERIA SHAKESPEARE AND COMPANY
    Shakespeare and Company è una storica libreria, considerata una delle 10 librerie più belle del mondo e situata nel quartiere latino, sulla Rive Gauche. La prima libreria, che negli anni venti divenne luogo di incontro per grandi scrittori come Ezra Pound e Ernest Hemingway, fu aperta da Sylvia Beach il 17 novembre 1919 al numero 8 di rue Dupuytren per poi essere trasferita nel 1921 al 12 di rue de l’Odéon, dove rimase fino al 1941, anno in cui venne chiusa a causa dell’occupazione tedesca di Parigi e non venne più riaperta. È aperta dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 23:00 e il sabato e la domenica dalle 11:00 alle 23:00.
  • CROCIERA SULLA SENNA

3° GIORNO

  • TOUR EIFFEL
    Nata come struttura temporanea in occasione dell’Esposizione Universale del 1889, la Tour Eiffel è da più di 120 anni il simbolo di Parigi. Il monumento è accessibile al pubblico dal 1° gennaio al 14 giugno dalle 9:30 alle 23:45 con utima salita 23:00 (per l’ultimo piano 22:00); dal 15 giugno al 1° settembre dalle 9:00 a 0:45 con ultima salita mezzanotte (per l’ultimo piano 23:00); dal 2 settembre al 31 dicembre dalle 9:30 alle 23:45 con ultima salita 23:00 (per l’ultimo piano 22:00).

cosa vedere a parigi in 3 giorni

  • MUSEO D’ORSAY
    Una delle mete imperdibili a Parigi per gli appassionati dell’arte è, insieme al Louvre, senza dubbio il museo d’Orsay. Al suo interno sono custodite le opere prodotte tra il 1848 e il 1914, appartenenti a diverse correnti artistiche, tra cui l’impressionismo, i cui capolavori hanno fatto la fama del museo. Al quinto piano, infatti, potrete ammirare le opere di grandi pittori come Monet, Cezanne, Renoir o Degas.
    Il museo è stato allestito, a partire dal 1977, all’interno di una vecchia stazione ferroviaria ormai fuori uso da anni e che si era persino pensato di demolire. Chiuso il lunedì, è possibile visitarlo dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 18:00, fatta eccezione per il giovedì che resterà aperto fino alle 21.45.
    La visita ha un costo di €12 per il biglietto intero e di €8.50 per biglietto ridotto. L’audioguida in italiano ha un costo di €5.
  • JARDIN DU LUXEMBOURG
    Il Giardino del Lussemburgo, in francese Jardin du Luxembourg, è un meraviglioso giardino pubblico, tra i più grandi di Parigi. Inaugurato nel 1612 da Maria de’ Medici, il giardino è un luogo fantastico ideale per chi vuole trascorrere qualche ora di relax all’aria aperta. Il giardino oltre a presentare una ricca vegetazione, è ricco di statue e monumenti come la celebre Fontana dei Medici, composta da una lunga vasca con gli alberi ai lati che conclude con un’edicola, la Statua della Libertà realizzata da Frédéric Bartholdi, riproduzione dell’originale donata agli Stati Uniti, il busto di Charles Baudelaire, la statua di Beethoven, la Fontana dell’Osservatorio e tantissime altre riproduzioni di personaggi famosi e meravigliose opere.
    Il giardino è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:30 (fino alle 22:00 il lunedì e venerdì).
  • CENTRE POMPIDOU
    Il centro Pompidou è la più importante collezione d’arte moderna e contemporanea d’Europa. Nel cuore della Parigi più attiva, non lontano dal vecchio mercato delle Halles, si erge con la sua inconfondibile ed estrosa silhouette. Il museo è aperto ogni giorno dell’anno dalle ore 11.00 alle ore 21.00, eccetto il martedì (giorno di chiusura settimanale) e il 1° maggio. Il costo del biglietto è di € 14 per gli over 25.
  • TOUR DE MONTPARNASSE

Link utili:
Parigi City Pass
Parigi Museum Pass

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here