#4 Aupair negli USA con Cultural Care: le ferie

0
214
aupair cultural care ferie

Salve ragazzi e ragazze!

Spero stiate passando delle feste piacevoli con persone a voi care che vi fanno stare bene. Oggi ho pensato di scrivervi un articolo riguardo al periodo più indimenticabile del vostro anno all’estero con Cultural Care: LE FERIE.

So che l’idea di fare l’aupair sembra una passeggiata, che stare con i bambini dovrebbe essere una cosa divertente e rilassante, ma credetemi… non lo è affatto! Certo, ci saranno giorni che stare con i vostri host kid sarà fantastico perché vi ritroverete a fare giochi che non facevate da tanto tempo e che magari vi mancava fare. Tuttavia, passare 45 ore alla settimana con dei bambini è più stressante e faticoso di quanto ognuna di noi possa lontanamente prevedere.

aupair cultural care ferieRicordatevi che state crescendo dei ragazzi con regole dettate dalla famiglia, che vi dovete rendere partecipi nei loro giochi e che dovete cercare di tenerli sempre occupati con attività stimolanti ed educative. Non è facile ed è stancante, soprattutto mentalmente.

Per questo le ferie sono fondamentali! Ci danno la possibilità di raccogliere di nuovo le energie e di staccare un po’ dalla routine quotidiana fatti di urla, pianti e cose da pulire. Ma come funziona per le ferie? Tranquilli, sono qui per darvi tutte le informazioni di cui avete bisogno.

1)QUANTO DURANO LE FERIE E QUANDO LE POSSO PRENDERE?

Per le regole di Cultural Care, ogni aupair ha diritto a due settimane di ferie PAGATE (ciò significa che, nonostante non lavoriate, la famiglia deve comunque darvi la vostra paghetta settimanale di 195,75$) per ogni anno che starà negli Stati Uniti (nel caso si estenda solo 6/9 mesi, invece, avrete solo una settimana in più di ferie per quell’arco di tempo). I giorni off possono essere presi nell’arco di tutto l’anno e vengono solitamente scelti in accordo con la famiglia ospitante. Le opzioni sono:

  • Prendere le due settimane unite e scegliere i giorni insieme alla host family in base alle reciproche necessità;
  • Prendere le due settimane di ferie divise. A quel punto l’aupair ha diritto di scegliere autonomamente quando prendere una settimana di ferie mentre la seconda le viene imposta dalla famiglia ospitante.

In qualunque caso, ricordatevi che Cultural Care vi da’ il DIRITTO ALLE FERIE e la vostra host family ha il dovere di darvele. Non sanno come fare con i bambini se andate via? Problema loro, si trovano una nanny. So che sembra brutale, ma credetemi che molte famiglie ci marciano su questa cosa facendo leva sul vostro buon cuore.

2)COSA SUCCEDE QUANDO LE FAMIGLIE VANNO IN VACANZA?

aupair cultural care ferie

Quando le famiglie organizzano le loro ferie possono presentarsi 3 scenari diversi:

  • Se la famiglia vi obbliga ad andare con loro/ propone di partire con loro e voi accettate, questi giorni non saranno da considerarsi nelle vostre ferie e durante tutto il periodo dovrete essere pagate con il vostro normale stipendio. Inoltre ricordatevi che è la famiglia che deve pagare per voi l’alloggio ovunque andiate;
  • Se la famiglia non vi propone di partire/ voi non accettate, dovete chiarire con loro se quei giorno verranno conteggiati nelle vostre ferie o meno. Sappiate però che il più delle volte verranno considerati, ma il tutto dipende da quanto preavviso vi danno e anche dalla generosità della host family.
    IMPORTANTE: se la famiglia decide di partire per un periodo più lungo di due settimane, e per qualsiasi motivo voi non andate con loro, dalla terza settimana fino al loro rientro la host family non sarà obbligata a pagarvi lo stipendio. Quindi pensateci bene prima di decidere di rimanere a casa senza di loro.
  • L’ultima opzione è che prendiate le ferie in contemporanea. Ovviamente in questo caso la decisione deve essere pattuita insieme e presa con largo anticipo, in modo da dare a entrambe le parti la possibilità di organizzarsi.

3)QUANDO CHIEDERE LE FERIE?

È buona regola chiedere le ferie alla famiglia con largo anticipo, quindi almeno un mese prima. Questo per dare a loro la possibilità di organizzarsi durante la vostra assenza. Soprattutto se volete partire durante il periodo scolastico, vi consiglio di parlare con la famiglia molto molto tempo prima o rischierete di farli infuriare e di ricevere una risposta negativa.

aupair cultural care ferie

-LA FAMIGLIA PUO’ DIRVI DI NO ALLA RICHIESTA DELLE FERIE? È un discorso delicato… diciamo che, se li avvertite per tempo, non hanno il diritto di dirvi di no (come vi ho detto, se prendete le due settimane separate, una la potete scegliere voi). Tuttavia, se chiedete i vostri giorni off con poco preavviso, possono tranquillamente negarvi la possibilità di partire perché non avete dato loro il tempo materiale di riorganizzarsi. In tal caso, però, devono proporvi loro altre date in cui potete prendervi le ferie pagate.

4)COSA E’ UN TRAVEL BUDDY?

aupair cultural care ferie

Il travel buddy è il vostro compagno di viaggio. Qualora vogliate organizzarvi per partire, ma non avete nessuno interessato al vostro itinerario, potete sempre fare dei post su Facebook e chiedere nei gruppi aupair (e in quelli ufficiali di Cultural Care) se ci fosse qualcuno interessato a partire con voi. Potete già proporre date e destinazione, oppure sceglierle insieme a qualcun altro. Cercare nuovi travel buddies è un buon modo per fare amicizia e vivere un’avventura indimenticabile.

5)COME FUNZIONA PER I TRASPORTI? QUALI SONO LE MIGLIORI DESTINAZIONI?

aupair cultural care ferie

Durante le ferie, potrete utilizzare qualsiasi mezzo di trasporto, ma ovviamente dovrete pagarvelo. La famiglia può prestarvi la macchina in caso di road trip o accompagnarvi all’aeroporto, ma in nessuno dei due casi è obbligata a farlo. Perciò parlatene con loro e organizzatevi per tempo.

Riguardo alle destinazioni… beh, non sta a me deciderlo! Dipende molto da cosa vi piace, se siete tipi da road trip, da viaggi all’avventura o da relax sulla spiaggia. Posso dirvi che le mete più gettonate sono le Hawaii, la California (road trip/ Los Angeles/ San Francisco), Las Vegas, Florida (Orlando/ Miami), i National Parks, Utah, Arizona, Seattle, New York, Chicago, Cascate del Niagara, Washington DC e New Orleans. Sta a voi decidere cosa vi piace di più. La parola d’ordine è DIVERTIRSI!

Penso di avervi detto tutto. Per qualsiasi cosa, non esitate a contattarmi.
Vi voglio bene!

Leggi anche: #2 Aupair negli USA con Cultural Care: 6 tips per trovare la perfetta host family