Vita da Au Pair: consigli per mangiare sano negli USA

0
546

Ciao ragazzi e ragazze, bentornati sul mio blog!

Parlando con una mia amica, mi sono accorta che, per tutti noi italiani che andiamo negli Stati Uniti, uno dei problemi più grandi da affrontare è il CIBO. Per noi viziati, abituati ai prodotti italiani e alla buona e sana cucina, gli Stati Uniti possono diventare un vero inferno dal punto di vista culinario.

mangiare sano negli USA

Questo accade per diversi motivi. In primis, perché il cibo in casa sembra non sapere di niente. La verdura in America sembra magicamente perdere tutto il suo sapore. Inoltre, in secundis, quando ci togliamo lo sfizio di cenare fuori, gli unici ristoranti alla portata del nostro portafoglio sono i pub e i fast food. Tutto ciò ci porta a ingrassare e a molti altri problemi (ritardo del ciclo mestruale, mal di stomaco, acne, ecc.)

Ma tranquilli, forse so come darvi una mano!
Con questo articolo infatti voglio proporvi alcuni consigli per mangiare sano (o per lo meno più sano) in America.

  • NO AI CIBI PRONTI, DIVENTIAMO TUTTI CHEF

mangiare sano negli USA

So che molti di voi non amano cucinare, ma ragazzi… facile mangiare bene se mammina e babbino cucinano per voi! Il modo migliore per mangiare sano è evitare i rivoltanti cibi pronti e preparare tutto in casa.

Come? Non sai cucinare? Ma tranquillo!

Scaricati l’app di Giallo Zafferano e scopiazza le ricette base come se non ci fosse un domani! Ti assicuro che, per fare un piatto di pasta, un’insalata o un pezzo di carne alla griglia, non ci vuole una laurea!

  • NO ALLE SALSE, SI’ ALLE SPEZIE E AGLI AROMI

mangiare sano negli USA

Se i cibi sembrano non sapere di niente, non aggiungete salsa a mestolate, ma provate piuttosto ad ingegnarmi con aromi, erbe aromatiche e spezie. Aglio, cipolla, pepe, peperoncino, salvi, rosmarino, erba cipollina, cumino, alloro… e chi più ne ha più ne metta.
Cercate di sperimentare il più possibile… non ve ne pentirete!

  • PORTATEVI IL PRANZO AL SACCO

mangiare sano negli USA

So che molto spesso, quando bisogna uscire e abbiamo poco tempo per mangiare, i fast-food sembrano i nostri migliori amici… ma credetemi, non è così! Evitate il più possibile McDonalds e Starbucks perché:
1-fanno ingrassare;
2-non vi saziano;
3-spendete un sacco di soldi per nulla.

Perciò portatevi un bel pranzo al sacco! Preparatevi qualcosa la sera, lasciatelo in frigo per la notte e riscaldatelo la mattina. Alla lunga vi renderete conto che, oltre a risparmiare, vi sentirete anche più energici.

  • ATTENZIONE AGLI OGM (CIBI GENETICAMENTE MODIFICATI)

mangiare sano negli USA

Gli alimenti geneticamente modificati sono il frutto di un’agricoltura intensiva, che mira a sfruttare al massimo le capacità della terra di far crescere verdure. Questi prodotti, oltre a non avere sapore, non fanno nemmeno bene. Perciò fate attenzione perchè, anche quando pranzate o cenate con pomodori o altre verdure, se sono OGM, tendenzialmente non state mangiando niente di sano.

Ma andiamo per gradi…
Un prodotto è considerato OGM se le materie prima geneticamente modificate al suo interno sono al di sopra dello 0,9% per singolo ingrediente. È molto importante quindi leggere bene l’etichetta, controllando non il confezionamento del prodotto ma la sua provenienza. Gli OGM, infatti, arrivano principalmente da: USA, Brasile, Argentina, India, Cina.

Cercate di evitare questi prodotti, puntando ad acquistare, non nei grandi supermercati, ma nei piccoli market i prodotti con la scritta ORGANIC!

Questi sono altri 3 trucchi per riconoscere un OGM da un alimento BIO:
– il codice a barre di un OGM riporta 5 caratteri, invece dei 4 standard di un alimento biologico
– l’etichetta del prezzo degli OGM comincia per il numero 8, mentre quella degli alimenti BIO inizia per 9
-gli OGM hanno solitamente un aspetto impeccabile, perciò cercate di acquistare cibi di stagione “ammaccati” e imperfetti.

 Per altri consigli e informazioni a riguardo, vi consiglio di guardare questi video realizzati da una ragazza italiana che vive a New York.

Spero di avervi fornito consigli utili. Al prossimo articolo!
XOXO

Leggi anche: #1 Au Pair negli USA con Cultural Care: tutto quello che devi sapere! 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here