Illuminante “Candlelight Glow” della TOO FACED – Sì o No?

0
108
candlelightglow-TOO-FACED-RECENSIONE

Da quando sono entrata a far parte del mondo del Make-up, ho capito che il brand Too Faced è da sempre uno dei più amati. Molti “Beauty guru”, infatti, sostengono che la qualità dei suoi prodotti sia formidabile.

Proprio per questo motivo, incoraggiata dalle loro recensioni più che positive, ho deciso di acquistare l’illuminante “Candlelight Glow” nella colorazione Warm. Il container del prodotto contiene due illuminanti: uno color champagne e l’altro di una tonalità che vira più sul pescato.

Le due polveri separate possono essere combinate per ottenere una tonalità versatile e personalizzata, oppure possono essere utilizzate singolarmente per un perfetto effetto soft-focus.
Il brand sostiene che, grazie alla tecnologia Photolite, che diffonde e rifrange la luce, “Candlelight Glow” amplifichi la luminosità del viso facendo sì che, in qualsiasi condizione di luce, la pelle risplenda come se fosse illuminata da dentro. Questo illuminante, che comprende circa 10g di prodotto, è venduto ad un prezzo di circa 30 euro.

La prima cosa che ho notato, provandolo sulla mia pelle, è che la “Too Faced”, per quanto riguarda questo illuminante, ha curato molto di più l’estetica del prodotto piuttosto che la qualità. Infatti, sin dal primo utilizzo, ho appurato che il prodotto è abbastanza secco e che la scrivenza non è delle migliori.

A dimostrazione di questo, ho deciso di confrontare “Candlelight Glow” con un altro illuminante venduto allo stesso prezzo.
Come possiamo vedere dalla foto, “Candlelight Glow” (la striscia in alto) è meno intenso rispetto all’altro illuminante e, anche se volessimo ottenere un effetto naturale, sarebbero comunque necessarie più applicazioni.
Proprio per questo credo che, per un prezzo così alto, si possa sicuramente trovare di meglio sul mercato.

Voi che ne pensate?

Leggi anche: Recensione mascara “Better than sex” di Too Faced

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here