Come capire il tono e il sottotono della propria pelle

0
98
tono-sottotono-pelle

Capire il vero colore della propria pelle significa, prima di tutto, comprendere la nuance del proprio sottotono. Quest’ultimo è la chiave per acquistare il giusto fondotinta e creare un trucco impeccabile.

Ovviamente, azzeccare la colorazione giusta è qualcosa che i migliori truccatori potrebbero fare ad occhi chiusi ma non tutti possiamo avere una squadra di make-up artist al nostro servizio (non sarebbe bello?). Perciò dobbiamo accontentarci di qualche tutorial e dell’esperienza che abbiamo.

Vi assicurò però che, dopo questo articolo, trovare il fondotinta giusto sarà un gioco da ragazzi anche per voi.
COMINCIAMO!

-Cosa si intende per sottotono (undertone) della pelle?

tono-sottotono-pelle

Spulciando i tutorial delle YouTubers o girando per i negozi alla ricerca del fondotinta perfetto, probabilmente vi sarete imbattute nei termini “cool“, “warm” o “neutral“. Essi, nel gergo del make-up, descrivono le sfumature dell’undertone e sono usati per determinare quale tonalità di base si abbini meglio al nostro incarnato. I sottotoni freddi, caldi o neutri sono i colori che attraversano la pelle da sotto la superficie per influenzarne la tonalità generale. Non si tratta di quanto sia chiara o scura la propria pelle perché persone di tutti i colori possono avere sfumature fredde, calde o neutre.

Ma quale è il significato di questi termini?
-Freddo: carnagione bluastra, rosa o rossastra.
-Caldo: carnagione giallastra, color pesca o dorata.
-Neutro: la carnagione non ha evidenti sfumature rosacee o giallastre e il colore naturale della pelle risulta più evidente ed omogeneo.

-Come determinare il sottotono della propria pelle?

Ci sono diversi modi per determinare il sottotono della propria pelle. Uno di questi consiste nell’osservare la parte interna del proprio braccio, dove l’undertone è piuttosto visibile. Questa zona è nascosta al sole e, per questo motivo, non risulta danneggiata o scolorita. Di conseguenza questa parte è perfetta per rivelare quanto sia calda, fredda o neutra la nostra pelle.

Per aiutarvi ulteriormente, vi propongo delle domande a cui rispondere:
1)La tua pelle si abbronza facilmente e raramente si scotta? Se la risposta è si, probabilmente tendi verso un sottotono caldo o neutro. Altrimenti, ci sono buone probabilità di cadere nella categoria dei toni freddi.
2) Le tue vene appaiono bluastre o sul viola intenso? Se la risposta è sì, sei probabilmente nello spettro dei toni freddi. Se invece le tue vene appaiono verdastre, molto probabilmente tendi verso i toni caldi. Infine, quelle con sfumature neutre avranno difficoltà a distinguere entrambi i colori.
3) Ti dona di più l’oro o l’argento? Preferenze personali a parte, sfumature fredde tendono ad essere lusingate dall’argento o dal platino mentre quelle con i sottotoni caldi vengono meglio risaltate dai gioielli dalle tonalità dorate. Le fortunate con la pelle neutra invece starano bene con entrambi i colori.
4) La tua pelle appare lievemente grigiastra? Potresti avere il jolly della pelle olivastra: una combinazione del sottotono naturale neutro, leggermente giallastro, e di una tonalità cenere-verdastra. Questo tono verde oliva è molto specifico, ma non è neutro, come alcuni tendono a chiamarlo.

-Come acquistare il giusto fondotinta?

tono-sottotono-pelle

Ora che abbiamo determinato il sottotono della nostra pelle, devo avvertirvi: l’utilizzo di un fondotinta classificato per una tonalità “fredda” o “calda” potrebbe non essere sempre la scelta più lusinghiera. Ad esempio, alcune fondazioni etichettate per toni freddi possono finire per far sembrare la nostra pelle troppo rosa, e quelle etichettate come “calde” possono inclinarsi verso un colore troppo giallastro.

Il nostro obiettivo è quello di selezionare sfumature di fondotinta neutre che abbiano solo il minimo accenno al sottotono della nostra pelle. Dopotutto, non vogliamo che la nostra base risulti troppo rosacea, troppo giallastra o troppo grigiastra.  Se avete sottotoni freddi, la base dovrebbe apparire leggermente, e ripeto leggermente, rosata nella bottiglia. Se il sottotono è caldo, allora l’ombra del fondotinta dovrebbe avere un tono giallo o leggermente dorato.

Naturalmente, ci sono sempre delle eccezioni
Se hai un sottotono della pelle da medio a profondamente rossastro, c’è una buona probabilità che il tuo aspetto venga risaltato da una base che abbia una colorazione con un pizzico di rosso-marrone.

Attenzione che fondotinta puramente neutri possono appiattire la pelle olivastra. Vi consiglio di provare basi dal tono leggermente dorato per riscaldare il sottotono “verde” della vostra pelle. In ogni caso, la cosa più importante per determinare il giusto fondotinta è quello di provarlo alla luce del giorno per vedere come appare.

È particolarmente importante guardare la mascella dopo l’applicazione: se vedi una linea di demarcazione troppo evidente tra il collo e il viso, allora il fondotinta è di un colore sbagliato! Questo potrebbe sembrare un sacco di lavoro ma vi assicuro che ne varrà la pena perché, una volta trovata la base giusta, tutto il resto diventerà molto più semplice!

Rimarrai stupito da quanto potranno sembrare naturali i risultati!

Ti potrebbe interessare: Correttori colorati- quali e come utilizzarli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here