The Secret Circle- le streghe sono in città

0
108
the-secret-circle-recensione

the-secret-circle-recensione

  • Titolo: The Secret Circle
  • Paese: Stati Uniti d’America
  • Anno: 2011-2012
  • Genere: fantasy
  • Stagioni: 1
  • Episodi: 22
  • Durata: 41 minuti (a episodio)
  • Lingua originale: inglese
  • Produttori: Andrew Miller, Kevin Williamson
  • Attori:Phoebe Tonkin, Britt Robertson, Thomas Dekker, Shelley Hennig, Jessica Parker Kennedy, Chris Zylka

-Trama:
The Secret Circle ha per protagonista Cassie Blake -interpretata da una piccolissima Britt Robertson (La risposta è nelle stelle)- una giovane e potentissima strega che scopre il suo potere all’arrivo nella città natale della madre Amelia, morta in un “incidente domestico”. Tra nuove amicizie e situazioni poco chiare, le viene svelato di far parte di un circolo di streghe formato da altri 5 ragazzi: Faye (Phoebe Tonkin, The Originals), Diana, Melissa, Jake e Adam, del quale si innamora perdutamente. Nonostante la forza acquisita dall’unificazione del gruppo, i guai sono sempre in agguato e quando Cassie scopre di possedere la magia nera, ereditata dal padre John Blackwell, la situazione si complica.


-Recensione:
Se avete amato i misteri di “Pretty Little Liars”, il triangolo amoroso di “The Vampire Diaries” e la magia di “Streghe”, The Secret Circle è la serie che fa per voi. 22 puntate di adrenalina pura che vi immergeranno in un mondo che non vorrete più abbandonare. Sapere che i pochi ascolti avuti nel 2011 non hanno permesso di portare a termine la seconda stagione, mi ha letteralmente spezzato il cuore. Perciò la serie fantasy, creata da Kevin Williamson e Andrew Miller e ispirata alla saga di libri di Lisa Jane Smith dal titolo I diari delle streghe, ci lascia con un finale aperto, felice ma, purtroppo, anche pieno di aspettative per una seconda stagione che mai arriverà.

the-secret-circle-recensione

Nonostante la serie sia piuttosto “datata”, gli effetti speciali sono davvero impressionanti, ricchi di particolari piuttosto credibili. Anche gli attori, nonostante la giovane età, si sono comportati bene. Nonostante alcuni, come Britt Robertson (Cassie) e Thomas Dekker (Adam) siano ancora decisamente acerbi, il gruppo in generale funziona alla perfezione. Una nota di merito va a Phoebe Tonkin (Faye) e Chris Zylka (Jake), sicuramente i più credibili e maturi a livello artistico.

Sarà che vado matta per questo genere di serie tra il fantasy e il teen drama, ma non riesco ad accettare che i produttori non abbiano messo in onda almeno una seconda stagione. Era stata creata una trama ben collaudata, in certi casi imprevedibile e ricca di colpi di scena. Il dettaglio che funziona di più è forse la scelta dei personaggi principali. Mi piace il fatto che il gruppo sia molto eterogeneo e che ogni personaggio abbia una dote che lo contraddistingua. Nonostante tutti i ragazzi crescano e si “evolvano” durante l’intera stagione, penso che il personaggio meglio riuscito sia quello di Feye, uno di quelli che vorresti odiare ma che finisci per forza per amare. Bella, determinata, impulsiva, forte, viziata, prepotente, coraggiosa e leale… è un personaggio che ha un’evoluzione all’interno della serie e che presenta, puntata dopo puntata, nuove sfaccettature del suo carattere.

PER VEDERE LA SERIE IN STREAMING: QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here