Nastro d’Argento 2017: Vincitori

0
548

Il Nastro d’argento è uno dei più antichi premi cinematografici italiani, assegnato dal 1946 dal Sindacato Nazionale dei Giornalisti cinematografici Italiani. L’evento, che si tiene ogni anno al Teatro antico di Taormina, è ormai arrivato alla 71esima edizione e, quest’anno, i nastri sono stati assegnati il 1 Luglio.

Ecco qui i candidati e i vincitori (in grassetto) di quest’anno nelle principali categorie:

->Miglior film:

  • La tenerezza, regia di Gianni Amelio
  • Fiore, regia di Claudio Giovannesi
  • Fortunata, regia di Sergio Castellitto
  • Indivisibili, regia di Edoardo De Angelis
  • Tutto quello che vuoi, regia di Francesco Bruni

->Miglior regista:

  • Gianni AmelioLa tenerezza
  • Marco Bellocchio – Fai bei sogni
  • Edoardo De Angelis – Indivisibili
  • Ferzan Ozpetek – Rosso Istanbul
  • Fabio Grassadonia e Antonio Piazza – Sicilian Ghost Story

nastri d'argento 2017

->Migliore regista esordiente:

  • Andrea De SicaI figli della notte
  • Roberto De Paolis – Cuori puri
  • Vincenzo Alfieri – I peggiori
  • Marco Danieli – La ragazza del mondo
  • Fabio Guaglione e Fabio Resinaro – Mine

->Migliore commedia:

  • L’ora legale di Salvo Ficarra e Valentino Picone
  • Lasciati andare di Francesco Amato
  • Moglie e marito di Simone Godano
  • Omicidio all’italiana di Maccio Capatonda
  • Orecchie di Alessandro Aronadio

->Miglior produttore:

  • Attilio De Razza e Pier Paolo VergaIndivisibili
  • Attilio De RazzaL’ora legale
  • Beppe Caschetto – Fai bei sogni e Tutto quello che vuoi
  • Gaetano Di Vaio e Gianluca Curti – Falchi
  • Beppe Caschetto e Rita Rognoni – Fiore
  • Nicola Giuliano, Francesca Cima, Carlotta Calori e Viola Prestieri – Forunata
  • Claudio Bonivento – Il permesso – 48 ore fuori
  • Nicola Giuliano, Francesca Cima, Carlotta Calori e Massimo Cristaldi – Sicilian Ghost Story

->Miglior soggetto:

  • Nicola GuaglianoneIndivisibili
  • Massimiliano Bruno, Herbert Simone Paragnani e Gianni Corsi – Beata ignoranza
  • Edoardo Leo, Alessandro Aronadio e Renato Sannio – Che vuoi che sia
  • Fabio Mollo e Josella Porto – Il padre d’Italia
  • Michele Astori e Pierfrancesco Diliberto – In guerra per amore

->Migliore sceneggiatura:

  • Francesco BruniTutto quello che vuoi
  • Claudio Giovannesi, Filippo Gravino e Antonella Lattanzi – Fiore
  • Margaret Mazzantini – Fortunata
  • Ugo Chiti, Gianfranco Cabiddu, Salvatore De Mola con Francesco Marino – La stoffa dei sogni
  • Alex Infascelli e Francesca Manieri – Piccoli crimini coniugali

->Migliore attrice protagonista:

  • Jasmine TrincaFortunata
  • Giovanna Mezzogiorno e Micaela Ramazzotti – La tenerezza
  • Greta Scarano – La verità sta in cielo e Smetto quando voglio – Masterclass
  • Sara Serraiocco – Non è un paese per giovani e La ragazza del mondo
  • Isabella Ragonese – Sole cuore amore, Il padre d’Italia

->Migliore attore protagonista:

  • Renato CarpentieriLa tenerezza
  • Marco Giallini e Alessandro Gassmann – Beata ignoranza
  • Luca Marinelli – Il padre d’Italia
  • Michele Riondino – La ragazza del mondo
  • Toni Servillo – Lasciati andare

->Migliore attrice non protagonista:

  • Sabrina FerilliOmicidio all’italiana (ex aequo)
  • Carla SignorisLasciati andare (ex aequo)
  • Barbora Bobulova – Cuori puri e Lasciami per sempre
  • Margherita Buy – Come diventare grandi nonostante i genitori e Questi giorni
  • Anna Ferruzzo – Il padre d’Italia

->Migliore attore non protagonista:

  • Alessandro BorghiFortunata e Il più grande sogno
  • Ennio Fantastichini – Caffè e La stoffa dei sogni
  • Edoardo Pesce – Cuori puri e Fortunata
  • Valerio Mastandrea – Fiore
  • Claudio Amendola e Luca Argentero – Il permesso – 48 ore fuori

->Migliore fotografia:

  • Luca BigazziLa tenerezza e Sicilian Ghost Story
  • Daniele Ciprì – Fai bei sogni e Fiore
  • Duccio Cimatti – – La guerra dei cafoni
  • Arnaldo Catinari – Piccoli crimini coniugali e Tutto quello che vuoi
  • Gian Filippo Corticelli – Rosso Istanbul

->Migliori costumi:

  • Massimo Cantini ParriniIndivisibili
  • Daria Calvelli – Fai bei sogni
  • Cristiana Ricceri – La guerra dei cafoni
  • Beatrice Giannini e Elisabetta Antico – La stoffa dei sogni
  • Patrizia Mazzon – Smetto quando voglio – Masterclass

->Migliore scenografia:

  • Marco DenticiFai bei sogni e Sicilian Ghost Story
  • Dimitri Capuani – I figli della notte
  • Giancarlo Basili – La tenerezza
  • Marina Pinzuti Ansolini – Piccoli crimini coniugali
  • Alessandro Vannucci – Smetto quando voglio – Masterclass

->Migliore montaggio:

  • Francesca CalvelliFai bei sogni
  • Giuseppe Trepiccione – Fiore
  • Roberto Siciliano – Il permesso – 48 ore fuori
  • Jacopo Quadri – La guerra dei cafoni
  • Matteo Santi, Fabio Guaglione e Filippo Mauro Boni – Mine

->Migliore sonoro in presa diretta:

  • Alessandro RollaFortunata
  • Stefano Campus – Il permesso – 48 ore fuori
  • Alessandro Zanon – La tenerezza
  • Remo Ugolinelli e Alessandro Palmerini – Sole cuore amore
  • Gianluca Costamagna – Tutto quello che vuoi

->Migliore colonna sonora:

  • Enzo AvitabileIndivisibili
  • Nino D’Angelo – Falchi
  • Stefano Di Battista – Sole cuore amore
  • Giuliano Sangiorgi – Non è un paese per giovani
  • Giuliano Taviani e Carmelo Travia – Rosso Istanbul

->Migliore canzone originale:

  • Abbi pietà di noi, musica e testi di Enzo Avitabile, interpretata da Enzo Avitabile, Angela e Marianna Fontana – Indivisibili
  • Donkey flyin’ in the sky, musica e testi di Santi Pulvirenti, interpretata da Thony – In guerra per amore
  • Quando le canzoni finiranno, musica e testi di Diego Mancino, Dario Faini, interpretata da Emma – La cena di Natale
  • L’estate addosso, musica di Jovanotti, Christian Rigano e Riccardo Onori, testi di Jovanotti, Vasco Brondi, interpretata da Jovanotti – L’estate addosso
  • Ho perso il mio amore, composta da Cheope, Federica Abbate e Giuseppe Anastasi, interpretata da Arisa – La verità, vi spiego, sull’amore

->Cinquina Speciale 2017 – Miglior film sui giovani:

  • L’estate addosso, regia di Gabriele Muccino
  • Non è un paese per giovani, regia di Giovanni Veronesi
  • Piuma, regia di Roan Johnson
  • Slam – Tutto per una ragazza, regia di Andrea Molaioli
  • The Startup, regia di Alessandro D’Alatri

->Opera dell’anno:

  • The Young Pope, regia di Paolo Sorrentino

->Nastro d’argento alla carriera:

  • Roberto Faenza, per La verità sta in cielo;

->Nastro d’argento europeo:

  • Monica BellucciOn the Milky Road – Sulla Via Lattea;

->Nastro d’argento Speciale:

  • Giuliano Montaldo, per Tutto quello che vuoi;

->Premio Speciale:

  • 7 minuti, regia di Michele Placido;
  • Sole cuore amore, regia di Daniele Vicari;
  • Andrea Sartoretti e Claudia Potenza per l’interpretazione del film Monte di Amir Naderi.